La prima trasmissione RAI a colori

di Furio Piccione

La prima trasmissione RAI a colori

| mercoledì 17 Lug 2019 - 00:01

17 luglio 1976 – In occasione della cerimonia di apertura della XXI Olimpiade di Montreal, la televisione italiana inizia ufficialmente la sperimentazione dei programmi a colori.

La RAI era di fatto già pronta da diversi anni ad introdurre il colore: nei primi anni Sessanta le incertezze erano dovute alla scelta del sistema da adottare (nel ‘61 in Francia era stato definito il Se-Cam, nel ‘63 in Germania il PAL), ma quando poi nel 1970 i tempi sembravano essere finalmente maturi, iniziarono impreviste ritrosie da parte della politica (ad esempio, in un’interrogazione parlamentare il senatore repubblicano Ugo La Malfa sollevò il timore di una possibile spinta verso il consumismo).

Dopo un paio d’anni ancora, il Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica avallò il colore, appoggiando la scelta del Pal. Dopo mesi di test (il monoscopio in foto sotto) e la prova generale con le Olimpiadi, l’Italia introdusse definitivamente le trasmissioni a colori nel febbraio ’77, con 10 anni di ritardo rispetto a Gran Bretagna, Francia e Germania.

Accadde Oggi 17 Luglio
Visto Sul Web - Voci e immagini della tragica Commedia Umana
Almanacco per voci e immagini: informazione, curiosità e divertimento

Visto Sul Web è privo di periodicità fissa, è edito in proprio, non richiede contributi pubblici.
Pertanto è solo una espressione del libero pensiero, ai sensi dell’art. 21 della Costituzione Italiana, non è soggetto alle norme sulla stampa previste dalla legge n. 47/1948.
Le foto pubblicate sono state selezionate tra quelle non coperte da copyright.
Qualora, tra le foto utilizzate dovesse essercene qualcuna tutelata da diritti d'autore contattateci via mail e provvederemo immediatamente ad eliminarla.
Visto sul web fondato il 1 Aprile 2017
vistosulweb@gmail.com - m.me/vistosulweb
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com