La casuale invenzione dei fiammiferi

di Skatz

La casuale invenzione dei fiammiferi

| sabato 27 Nov 2021 - 00:01

27 Novembre 1826 – Mentre sta cercando di costruire una bomba con una miscela di solfuro di antimonio e clorato di potassio, il chimico inglese John Walker inventa casualmente i fiammiferi: accortosi che una piccola goccia del composto, caduta su un bastoncino di legno, si era seccata e indurita, sfrega il legnetto sul pavimento per pulirlo. Dal bastoncino si sprigiona una fiamma.

La storia ci racconta che già nel VI secolo i cinesi usavano delle stecche di legno di pino impregnate di zolfo per accendere il fuoco; ma per arrivare ai fiammiferi moderni dobbiamo aspettare ben 13 secoli.

Cinque anni dopo la scoperta di Walker, il francese Charles Sauria aggiunge al composto originario il fosforo bianco, per eliminare il cattivo odore generato dalla fiamma (nel 1906 i fiammiferi con fosforo bianco saranno proibiti per la tossicità della sostanza, estremamente pericolosa per gli operai addetti alla produzione). Ancora cinque anni più tardi, l’ungherese Janos Irinyi apporta un altro cambiamento alla miscela, rendendo meno violenta (e rischiosa) l’accensione del fiammifero.

Sarà solo nel 1844 che nasceranno i fiammiferi di sicurezza, inventati da Gustaf Erik Pasch. Cosa rende sicuri questi fiammiferi? Il fatto che, a differenza dei composti usati in precedenza, le parti che costituiscono la miscela infiammabile sono separate: una parte si trova dentro la capocchia, l’altra esternamente, sull’apposita superficie dove sfregare il fiammifero. I fiammiferi così composti prenderanno il nome di “svedesi” in onore della nazionalità del loro ideatore.

Visto Sul Web - Voci e immagini della tragica Commedia Umana
Almanacco per voci e immagini: informazione, curiosità e divertimento

Visto Sul Web è privo di periodicità fissa, è edito in proprio, non richiede contributi pubblici.
Pertanto è solo una espressione del libero pensiero, ai sensi dell’art. 21 della Costituzione Italiana, non è soggetto alle norme sulla stampa previste dalla legge n. 47/1948.
Le foto pubblicate sono state selezionate tra quelle non coperte da copyright.
Qualora, tra le foto utilizzate dovesse essercene qualcuna tutelata da diritti d'autore contattateci via mail e provvederemo immediatamente ad eliminarla.
Visto sul web fondato il 1 Aprile 2017
vistosulweb@gmail.com - m.me/vistosulweb
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com