La caduta della Repubblica Romana

di Furio Piccione

La caduta della Repubblica Romana

| giovedì 02 Lug 2020 - 00:01
La caduta della Repubblica Romana

“Io esco da Roma: chi vuol continuare la guerra contro lo straniero, venga con me: non prometto paghe, non ozi molli. Offro la fame, la sete, marce forzate, battaglia, e la morte.” (Giuseppe Garibaldi)

2 luglio 1849 – A cinque mesi dalla proclamazione, cade la Repubblica Romana. Garibaldi inizia una lunga marcia verso Venezia, unica città italiana ancora libera tra quelle insorte; poche ore dopo le truppe del generale francese Oudinot occupano l’Urbe.

Le parole di Garibaldi saranno parafrasate da Winston Churchill nel suo famoso discorso alla Camera dei Comuni, all’inizio della Seconda guerra mondiale.

Visto Sul Web - Voci e immagini della tragica Commedia Umana
Almanacco per voci e immagini: informazione, curiosità e divertimento

Visto Sul Web è privo di periodicità fissa, è edito in proprio, non richiede contributi pubblici.
Pertanto è solo una espressione del libero pensiero, ai sensi dell’art. 21 della Costituzione Italiana, non è soggetto alle norme sulla stampa previste dalla legge n. 47/1948.
Le foto pubblicate sono state selezionate tra quelle non coperte da copyright.
Qualora, tra le foto utilizzate dovesse essercene qualcuna tutelata da diritti d'autore contattateci via mail e provvederemo immediatamente ad eliminarla.
Visto sul web fondato il 1 Aprile 2017
vistosulweb@gmail.com - m.me/vistosulweb