Il cane più fedele della storia

di A. Moré

Il cane più fedele della storia

| domenica 09 Giu 2019 - 00:01

9 giugno 1958 – Muore Fido, il cane più fedele della storia. Era stato trovato nel 1941 quando era ancora cucciolo (ferito in un fossato lungo la strada) da Carlo Soriani, operaio delle Fornaci Brunori di Borgo San Lorenzo e residente a Luco del Mugello, di rientro verso casa. Soriani prende con sé il piccolo cane, lo cura e decide di tenerlo. Lo chiama Fido.

Una volta ristabilitosi, il cane si affeziona talmente al padrone che ogni mattina lo accompagna da casa alla piazza centrale di Luco, da dove parte la corriera per Borgo San Lorenzo, per poi tornare nuovamente la sera alla fermata per riaccompagnarlo a casa. Tutto questo fino al 30 dicembre 1943, quando Borgo San Lorenzo è oggetto di un violento bombardamento alleato: vengono colpite le Fornaci Brunori, muoiono 109 operai. Tra di essi, Carlo Soriani.

Quella sera, presentandosi alla fermata della corriera, Fido ovviamente non vede scendere il padrone; torna a casa e si ripresenta alla stessa ora il giorno dopo. E quello dopo ancora. E ancora.

Per 14 lunghissimi anni. Per oltre 5000 volte, fino al giorno della sua morte, si reca quotidianamente alla fermata, nella vana speranza di rivedere Carlo.

La storia di Fido destò ovviamente l’attenzione dei media e dell’opinione pubblica: le riviste Gente e Grand Hotel pubblicarono la storia del cane, il sindaco di Borgo San Lorenzo dispose che venisse esentato dalla tassa sul possesso dei cani e gli confermò ufficialmente il diritto di circolare senza museruola. Il 9 novembre 1957, alla presenza di molti concittadini e della vedova Soriani, Fido venne insignito della Medaglia d’Oro del Comune, e nello stesso anno fu commissionato un monumento in suo onore, visibile ancora oggi in Piazza Dante.

La notizia della sua morte venne prima pubblicata dal quotidiano fiorentino La Nazione con un titolo a quattro colonne; poi la Domenica del Corriere lo immortalò in una commovente copertina firmata da Walter Molino (foto sotto).

Fido è sepolto all’esterno del cimitero comunale di Luco, dove riposano le spoglie del suo padrone.

Visto Sul Web - Voci e immagini della tragica Commedia Umana
Almanacco per voci e immagini: informazione, curiosità e divertimento

Visto Sul Web è privo di periodicità fissa, è edito in proprio, non richiede contributi pubblici.
Pertanto è solo una espressione del libero pensiero, ai sensi dell’art. 21 della Costituzione Italiana, non è soggetto alle norme sulla stampa previste dalla legge n. 47/1948.
Le foto pubblicate sono state selezionate tra quelle non coperte da copyright.
Qualora, tra le foto utilizzate dovesse essercene qualcuna tutelata da diritti d'autore contattateci via mail e provvederemo immediatamente ad eliminarla.
Visto sul web fondato il 1 Aprile 2017
vistosulweb@gmail.com - m.me/vistosulweb