Il rogo dei libri a Berlino

di Jack Sentenza

Il rogo dei libri a Berlino

| martedì 10 Mag 2022 - 00:01

10 maggio 1933 – Nella notte dei cosiddetti “Roghi dei libri” (Bücherverbrennungen) organizzati dal regime del neo Cancelliere Adolf Hitler, a Berlino gli studenti bruciano più di 25.000 libri “contrari allo spirito tedesco”, dando inizio alla censura nazista.

Circa 40.000 persone si riuniscono per ascoltare il discorso del Ministro della Propaganda Joseph Goebbels: “No alla decadenza e alla corruzione morale! Sì alla decenza e alla moralità nelle famiglie e nello Stato! Io consegno alle fiamme gli scritti di Heinrich Mann, Ernst Gläser, Erich Kästner […] L’uomo tedesco del futuro non sarà più un uomo fatto di libri, ma un uomo fatto di carattere. È a questo scopo che noi vi vogliamo educare”.

Visto Sul Web - Voci e immagini della tragica Commedia Umana
Almanacco per voci e immagini: informazione, curiosità e divertimento

Visto Sul Web è privo di periodicità fissa, è edito in proprio, non richiede contributi pubblici.
Pertanto è solo una espressione del libero pensiero, ai sensi dell’art. 21 della Costituzione Italiana, non è soggetto alle norme sulla stampa previste dalla legge n. 47/1948.
Le foto pubblicate sono state selezionate tra quelle non coperte da copyright.
Qualora, tra le foto utilizzate dovesse essercene qualcuna tutelata da diritti d'autore contattateci via mail e provvederemo immediatamente ad eliminarla.
Visto sul web fondato il 1 Aprile 2017
vistosulweb@gmail.com - m.me/vistosulweb
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com