Una bella grigliata a casa di Michele Greco

di Jack Sentenza

Una bella grigliata a casa di Michele Greco

| lunedì 30 Nov 2020 - 00:01

30 Novembre 1982 – Dopo aver fatto piazza pulita dei nemici interni a Cosa Nostra, i Corleonesi si sbarazzano degli alleati considerati “non affidabili”, ovvero quelli passati dalla loro parte solo dopo la morte di Stefano Bontate e Salvatore Inzerillo.

Nella tenuta di Michele Greco (detto “il Papa”) e con l’aiuto di Giovanni Brusca, Giuseppe Greco (detto Scarpuzzedda) e Baldassare Di Maggio, Totò Riina massacra Rosario Riccobono (boss di Partanna-Mondello), Salvatore Scaglione (boss della famiglia della Noce) e altri sette associati: invitati dal “Papa” per un’amichevole grigliata all’aperto, Riccobono e gli altri vengono prima strangolati e poi sciolti nell’acido.

Nella stessa giornata, a Palermo, vengono uccisi diversi uomini fedeli a Riccobono; pochi giorni dopo suo fratello, Vito Riccobono, viene trovato decapitato nella sua auto; qualche settimana più tardi viene ucciso e sciolto nell’acido anche il noto killer Filippo Marchese (boss della famiglia di Corso Dei Mille).

Sono gli ultimi episodi salienti della Seconda Guerra di Mafia.

Accadde Oggi 30 Novembre
Visto Sul Web - Voci e immagini della tragica Commedia Umana
Almanacco per voci e immagini: informazione, curiosità e divertimento

Visto Sul Web è privo di periodicità fissa, è edito in proprio, non richiede contributi pubblici.
Pertanto è solo una espressione del libero pensiero, ai sensi dell’art. 21 della Costituzione Italiana, non è soggetto alle norme sulla stampa previste dalla legge n. 47/1948.
Le foto pubblicate sono state selezionate tra quelle non coperte da copyright.
Qualora, tra le foto utilizzate dovesse essercene qualcuna tutelata da diritti d'autore contattateci via mail e provvederemo immediatamente ad eliminarla.
Visto sul web fondato il 1 Aprile 2017
vistosulweb@gmail.com - m.me/vistosulweb
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com