La morte di Ninni Cassarà

di Jack Sentenza

La morte di Ninni Cassarà

| giovedì 06 Ago 2020 - 00:01

6 agosto 1985 – Dopo aver colpito a morte l’agente di scorta Roberto Antiochia, un gruppo di fuoco di Cosa Nostra uccide il vicequestore Ninni Cassarà, il più brillante investigatore palermitano, stretto collaboratore del Pool antimafia e diretto superiore del commissario Beppe Montana, assassinato appena nove giorni prima.

Cassarà spira sulle scale di casa tra le braccia della moglie Laura, accorsa in lacrime dopo aver visto l’accaduto dal balcone dell’abitazione insieme alla figlia.

Le indagini del poliziotto risulteranno comunque fondamentali per l’istruzione del Maxiprocesso.

Visto Sul Web - Voci e immagini della tragica Commedia Umana
Almanacco per voci e immagini: informazione, curiosità e divertimento

Visto Sul Web è privo di periodicità fissa, è edito in proprio, non richiede contributi pubblici.
Pertanto è solo una espressione del libero pensiero, ai sensi dell’art. 21 della Costituzione Italiana, non è soggetto alle norme sulla stampa previste dalla legge n. 47/1948.
Le foto pubblicate sono state selezionate tra quelle non coperte da copyright.
Qualora, tra le foto utilizzate dovesse essercene qualcuna tutelata da diritti d'autore contattateci via mail e provvederemo immediatamente ad eliminarla.
Visto sul web fondato il 1 Aprile 2017
vistosulweb@gmail.com - m.me/vistosulweb