L’arresto di Pietro Aglieri

di Jack Sentenza

L’arresto di Pietro Aglieri

| mercoledì 06 Giu 2018 - 00:01

6 giugno 1997 – Viene arrestato a Bagheria Pietro Aglieri, detto “U signurinu” per il modo ricercato di vestirsi, capomandamento di Santa Maria di Gesù e membro della Commissione regionale.

Le sue “fortune” in Cosa Nostra iniziano negli anni ’80 grazie al suo capofamiglia Giovanni Bontate, che nella Seconda guerra di mafia non esita a schierarsi dalla parte degli assassini del proprio fratello (Stefano Bontate), ovvero con la “mafia vincente” di Totò Riina. Aglieri diventerà in seguito capomandamento della borgata palermitana uccidendo il suo stesso capo per le dichiarazioni da questi fornite nel Maxiprocesso.

Tra i fedelissimi di Provenzano e ritenuto uno dei più spietati membri della fazione corleonese, “U signurinu” è stato condannato all’ergastolo per le stragi di Capaci e Via D’Amelio.

Visto Sul Web - Voci e immagini della tragica Commedia Umana
Almanacco per voci e immagini: informazione, curiosità e divertimento

Visto Sul Web è privo di periodicità fissa, è edito in proprio, non richiede contributi pubblici.
Pertanto è solo una espressione del libero pensiero, ai sensi dell’art. 21 della Costituzione Italiana, non è soggetto alle norme sulla stampa previste dalla legge n. 47/1948.
Le foto pubblicate sono state selezionate tra quelle non coperte da copyright.
Qualora, tra le foto utilizzate dovesse essercene qualcuna tutelata da diritti d'autore contattateci via mail e provvederemo immediatamente ad eliminarla.
Visto sul web fondato il 1 Aprile 2017
vistosulweb@gmail.com - m.me/vistosulweb
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com